Marc Chagall, Le Cavalier mexicain en rouge et son cheval violet (détail, 1943), gouache, pastel, encre de Chine et grattage sur papier, 50,6 x 37,8 cm. Photo: © DR / musées nationaux du XXe siècle des Alpes-Maritimes © ADAGP, Paris, 2024.
Voir tous les articles

Cronologia di Marc Chagall

Cronologia (non esaustiva) di Marc Chagall (1887-1985)


1887
Marc Chagall nasce il 7 luglio a Vitebsk (l'odierna Bielorussia) da una famiglia di commercianti ebrei chassidici.

1906-1910
Entra nello studio del pittore Yuri Pen prima di trasferirsi a San Pietroburgo, dove frequenta la Scuola Zvantseva e lo studio di Léon Bakst.

1911-1914
Arriva a Parigi con una borsa di studio e si stabilisce a La Ruche, dove frequenta le artisti di Avanguardia. Nel 1912 espone al Salon d'Automne e al Salon des Indépendants di Parigi. Nel 1914 torna in Russia, con l'intenzione di fermarsi solo pochi mesi, ma la guerra lo costringe a rimanere.

1915-1917
Sposa Bella Rosenfeld. La coppia Chagall si trasferisce a Pietrogrado, dove stringe amicizia con poeti, artisti e critici letterari. Nel maggio 1916 nasce la figlia Ida.

1918-1921
Chagall viene nominato Commissario per le Belle Arti della regione di Vitebsk. Istituisce una commissione artistica per decorare la città in onore del primo anniversario della Rivoluzione, prima di annunciare la creazione di una scuola d'arte, che lascia nel 1920. Viene invitato a dipingere i murales per le pareti del Teatro d'Arte Ebraica di Mosca.

1922-1923
Lascia definitivamente la Russia, con tutte le sue opere, per stabilirsi a Berlino.

1923-1927
Torna a Parigi e inizia a collaborare con il mercante d'arte Ambroise Vollard per le illustrazioni delle Anime morte di Gogol (1924-1925), delle Favole di La Fontaine (1926-1928) e della Bibbia (1930-1939).

1930-1931
Su invito del sindaco di Tel Aviv, la famiglia Chagall visita per la prima volta la Palestina per trovare ispirazione per il libro Bibbia e per discutere della creazione del museo di Tel Aviv.

1933
Dopo l'ascesa al potere del cancelliere Adolf Hitler, un'opera di Chagall viene bruciata all'autodafé di Mannheim. La sua domanda di cittadinanza francese viene respinta. Questi eventi politici ebbero un forte impatto sul suo lavoro.

1934-1938
A partire dal 1937, le sue opere riflettono la situazione politica sempre più preoccupante in Francia. Nel 1937 diventa cittadino francese naturalizzato. Tre opere nei musei tedeschi vengono descritte come "arte degenerata" dal regime nazista.

1941
Grazie a un invito del Museum of Modern Art di New York e all'aiuto di Varian Fry, lascia l'Europa per gli Stati Uniti. A New York, Pierre Matisse diventa il suo mercante.

1942-1944
Il suo viaggio in Messico si rivela una vera e propria scoperta. Disegnò le scene e i costumi per il balletto Aleko di Tchaikovsky, che fu presentato in anteprima a Città del Messico l'8 settembre 1942. Nel 1943, Chagall viene privato della nazionalità francese dal regime di Vichy.

1944
Morte di Bella Chagall.

1945-1946
Realizza i costumi e le scene de L'Uccello di fuoco di Stravinskij per il New York City Ballet. Incontra Virginia McNeil, che dà alla luce suo figlio David nel 1946. La coppia si trasferisce a High Falls. Retrospettiva al Museum of Modern Art di New York, poi all'Art Institute di Chicago.

1948
Torna in Francia e si stabilisce a Orgeval. Aimé Maeght diventa il suo mercante in Francia. L'editore Tériade acquista tutte le incisioni della collezione Vollard e propone nuovi progetti di libri illustrati. Completa l'opera Les Âmes Mortes (les Fables saranno pubblicate nel 1952, Bible nel 1956). Vince il premio per l'incisione alla Biennale di Venezia.

1949-1952
Nel 1950 si trasferisce a Vence. Si dedica alla ceramica, che lo porta alla scultura in terracotta e in marmo. Viene incaricato da Tériade di illustrare Daphnis et Chloé. Primo viaggio in Grecia.

1953-1960
Nel 1955 Chagall inizia la serie di dipinti Messaggio Biblico (completata nel 1966). Inizia la collaborazione con il maestro vetraio Charles Marq e con il laboratorio Simon di Reims, con il quale realizza le vetrate per la cattedrale di Metz nel 1959.

1961-1962
Daphnis et Chloé, illustrato con litografie a colori, viene pubblicato da Tériade. Inaugurazione delle dodici vetrate della sinagoga dell'ospedale Hadassah di Gerusalemme.

1963-1964
Su richiesta di André Malraux, lavora al soffitto dell'Opera di Parigi, inaugurato nel 1964.  

1966
Lavora alla decorazione di due dipinti monumentali commissionati dal Metropolitan Opera di New York. Disegna le scene e i costumi de Il flauto magico. Dona allo Stato francese il ciclo del Messaggio Biblico. Lascia Vence per stabilirsi a Saint-Paul-de-Vence.

1967-1970
Pubblicazione di Cirque illustrato con litografie e pubblicato da Tériade. Creazione del mosaico del Messaggio d’Ulysse per la Facoltà di Giurisprudenza di Nizza nel 1968.

1973
Inaugurazione del Musée national Message Biblique Marc Chagall a Nizza alla presenza di André Malraux.

1974-1977
Inaugurazione delle vetrate della Cattedrale di Reims e del mosaico delle Quattro Stagioni a Chicago.

1979-1981
Inaugurazione delle vetrate della chiesa di Santo Stefano a Magonza, della cattedrale di Chichester e dell'Art Institute di Chicago.

1984
Per il suo 97° compleanno viene organizzata una serie di mostre dal Musée national d'Art moderne di Parigi, dalla Fondation Maeght di Saint-Paul-de-Vence e dal Musée national Message Biblique Marc Chagall di Nizza.

1985
Dopo un'ultima sessione di lavoro con l'amico litografo Charles Sorlier, Marc Chagall muore nella sua casa di Saint-Paul-de-Vence il 28 marzo, all'età di 98 anni.

Tous publics
Conférence d'Elsa Dorlin
mardi 16 avril 2024, à 19h
Marc Chagall, Le Cavalier mexicain en rouge et son cheval violet (détail, 1943), gouache, pastel, encre de Chine et grattage sur papier, 50,6 x 37,8 cm. Photo: © DR / musées nationaux du XXe siècle des Alpes-Maritimes © ADAGP, Paris, 2024.
Chronologie de Marc Chagall